Imma Battaglia è una Sales Manager presso l’azienda di servizi ICT Meware, ruolo in cui trovano sintesi la sua lunga esperienza come sistemista, la laurea in Scienze matematiche e l’ampia rete di pubbliche relazioni.

Storica attivista lgbt, presidente (dal 1995 al 2000) del Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli di Roma, nel 1997 rompe il tabù dei Gay Pride nazionali decisi da Arcigay nazionale e organizza, in forma totalmente indipendente, il primo Gay Pride romano facendone un appuntamento costante ed annuale. A luglio del 2000, nell'anno del Giubileo, nonostante la condanna da parte del Vaticano e le dure reazioni di parte del mondo politico, realizza a Roma, e per la prima volta nella storia del movimento internazionale, il World Gay Pride, con un milione di persone che arrivano da tutto il mondo.

Nel 2001 fonda l'associazione di promozione sociale Di’Gay Project, con il fine di realizzare attività, campagne, progetti di volontariato in difesa dei diritti umani, contro ogni forma di discriminazione. Attualmente ricopre l'incarico di presidente. Nello stesso anno, con alcuni collaboratori, dà vita al Gay Village, che in poco tempo diventa uno dei riferimenti della comunità gay e dell'estate romana e che nel 2011 merita il Best Event Awards, il premio assegnato dall'Agenzia della Comunicazione ai migliori eventi organizzati in Italia.

Candidata alle elezioni regionali del Lazio del 23/24 febbraio 2013 nella lista civica di Nicola Zingaretti.