Dario Morelli
GET UPDATES FROM Dario Morelli
 

Entries by Dario Morelli

"Wolfenstein: the New Order", un videogame nazista

(3) Comments | Posted July 2, 2014 | 5:07 AM

"Wolfenstein: the New Order" (per brevità "Wolf") è l'ultimo capitolo di una saga che ha fatto la storia del videogame nel mondo. La trama, una sorta di reboot della serie, vede il sergente americano William Blazkowicz risvegliarsi in un mondo distopico in cui i nazisti, dopo aver rubato...

Read Post

I social network e i new media mandano Letterman in pensione

(1) Comments | Posted April 4, 2014 | 12:11 PM

Del pensionamento di David Letterman si parlava dall'aprile scorso, cioè da quando l'eterno rivale Jay Leno annunciò che avrebbe appeso il microfono al chiodo.

Dall'inizio di quest'anno, nell'arena dei talk show serali USA Letterman era rimasto circondato da gente troppo più giovane di lui: Jimmy...

Read Post

Allah nuovo testimonial pubblicitario

(1) Comments | Posted January 14, 2014 | 6:26 AM

Il canale TV inglese CHSTV ha deciso recentemente di mandare in onda l'adhān, la tipica invocazione islamica ad accorrere alla preghiera, ma in forma "sponsorizzata".

Immaginate lo schermo, diviso in vari quadranti. Nel primo si vedono i pellegrini musulmani incamminati verso la Sacra Moschea de La...

Read Post

Papa Francesco contro le fiction su di lui

(0) Comments | Posted December 17, 2013 | 8:53 AM

Quando si parla di fiction sul Papa torna in mente l'inizio di "Boris - Il film", quella scena in cui il giovane Ratzinger fa le capriole su un campo di spighe, impazzito di gioia per la scoperta della penicillina.

Una satira fulminante, quella, che descrive alla perfezione un...

Read Post

Lo scandalo del Gesù tatuato (e quello del museo Lombroso)

(4) Comments | Posted October 28, 2013 | 11:02 AM

A Torino c'è un museo degli orrori. Si chiama Museo d'Antropologia Criminale "Cesare Lombroso".

Se dovessi spiegare chi fu Cesare Lombroso - l'Ozzy Osburne dei giuristi - a chi non ne abbia mai sentito parlare, l'esempio più efficace che mi verrebbe in mente sarebbe una scena di...

Read Post

Gli uomini di fede di La Effe

(0) Comments | Posted October 6, 2013 | 12:00 AM

Una serie francese "scandalosa", dal titolo "Uomini di fede", sta andando in onda da poche settimane su La Effe, la TV di Feltrinelli sul canale 50 del digitale terrestre.

Parla di cinque seminaristi cattolici, ragazzi profondamente incasinati sul piano familiare, personale, emotivo e spirituale. Per loro...

Read Post

Papa Francesco vs Scalfari, ovvero: come colorare di intimità una comunicazione pubblica

(1) Comments | Posted September 11, 2013 | 6:35 AM

La lettera di Francesco a Eugenio Scalfari, pubblicata oggi su Repubblica, non è un fatto da poco, sia da un punto di vista mediatico che teologico.

Mediaticamente, la lettera è di per sé un mezzo di espressione più vicino alla comunicazione telefonica (altro pallino di Francesco,

Read Post

La libertà passa anche attraverso i fori di uno scolapasta

(93) Comments | Posted August 20, 2013 | 6:03 AM

Lukáš Nový è un ventottenne ceco appartenente alla Chiesa dello Spaghetto Volante.

Vi chiederete: che cos'è la Chiesa dello Spaghetto Volante? Più che una vera e propria confessione religiosa è un orientamento filosofico ateo e parodistico, il cui fondatore, per ridicolizzare l'idea di dio, s'è...

Read Post

Tele-predicatore Usa: uccidere in un videogioco è peccato. Siete d'accordo?

(8) Comments | Posted August 19, 2013 | 4:07 AM

Chi commette peccato nei videogame, pecca per davvero.

Questa l'opinione dell'ascoltatissimo e potentissimo tele-predicatore americano Pat Robertson, che in una trasmissione Tv statunitense ha dichiarato: "Gesù ha detto che se guardi una donna con lussuria nel cuore commetti adulterio con lei. E quello è un peccato 'virtuale'. [...]...

Read Post

Quando l'esorcismo è una app per smartphone

(0) Comments | Posted July 30, 2013 | 6:55 AM

Poche cose atterriscono e affascinano come un esorcismo, ovvero l'incarnazione visibile di un demone (o dell'anima di un morto, secondo la cultura ebraica) e la catarsi della sua cacciata.

Lo storico Daniel P. Walker, nel suo Possessione ed esorcismo, ha spiegato come gli esorcismi abbiano rappresentato, soprattutto fra...

Read Post

Se l'Agcom sbarca in Vaticano

(0) Comments | Posted July 29, 2013 | 5:02 AM

Si ragiona parecchio in questi giorni del nuovo schema di regolamento in materia di tutela del diritto d'autore sulle reti di comunicazione elettronica pubblicato dall'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom): il cosiddetto regolamento anti-pirateria online.

La prima lista di criticità e difetti l'ha già...

Read Post

Doppia coppia di papi vivi e morti

(6) Comments | Posted July 5, 2013 | 1:16 PM

Una possibile colonna sonora per la chiesa cattolica di questi giorni potrebbe essere "Two of a kind" di Bobby Darin e Johnny Mercer.

Da un lato viene infatti presentata la prima enciclica scritta da una coppia di papi ("Lumen Fidei": prima stesura di

Read Post

Pare che a Satana piaccia Harry Potter...

(3) Comments | Posted July 3, 2013 | 6:15 AM

Che succede se un bimbo gioca con il pupazzo di un mago guerriero?

Nulla, in milioni di famiglie italiane (ad esempio in tutte quelle che regalano serenamente ai bambini libri e giocattoli di Harry Potter). Ma in altri casi scoppia un dramma, di quelli che fanno disperare la mamma....

Read Post

Superman di Nazareth: il marketing religioso de "L'uomo d'acciaio"

(4) Comments | Posted June 17, 2013 | 2:55 AM

La Warner Bros. sta promozionando "L'uomo d'acciaio", il nuovo film di Superman, tra i pastori cristiani d'America.

Li sta invitando gratuitamente alle proiezioni. Ha persino commissionato a un teologo un'omelia intitolata "Jesus: The Original Superhero", da utilizzare per le prediche domenicali. Parla di un messia venuto da...

Read Post

Prism e Italia: finalmente un'interrogazione parlamentare (M5S)

(6) Comments | Posted June 13, 2013 | 10:08 AM

Finalmente qualcosa si muove anche in Italia sul caso Prism.

Non dal lato del governo italiano, che ancora non ha fatto pervenire alcuna presa di posizione su quella sorta di panopticon digitale messo in piedi dall'amministrazione Usa.

Si muove però il parlamento, nella persona...

Read Post

L'emittenza locale e il "fattore R"

(0) Comments | Posted May 28, 2013 | 4:44 AM

In occasione della nuova edizione del Radio TV Forum 2013 ci si può soffermare un attimo a riflettere sul mondo delle radio e delle TV locali. Un mondo spesso deriso (penso a libri, pur godibilissimi, come Il Mucchio selvaggio di Piccinini-Dotto o La TV...

Read Post

Profanata Notre Dame de Paris

(17) Comments | Posted May 21, 2013 | 1:36 PM

Il suicidio dello scrittore francese Dominique Venner a pochi passi dall'altare della cattedrale di Notre Dame de Paris comporta la profanazione della più importante e rappresentativa chiesa di Francia.

Il canone 1211 del Codice di Diritto Canonico prevede infatti che "i luoghi sacri sono profanati...

Read Post

Quattro chiacchiere con Ron Gilbert su videogame e diritto

(0) Comments | Posted May 20, 2013 | 6:58 AM

Da piccolo giocavi agli adventure della Lucas Arts e ti stupivi che fossero così esilaranti, geniali e misconosciuti. L'ironia folle di "Sam & Max", l'elegante narrazione di "Indiana Jones and the fate of Atlantis", la poetica comicità di "Monkey Island".


La scena introduttiva di "The secret of Monkey Island"


Hai capito, tra i primi nella tua scuola, che un 386 poteva essere una scatola di sogni molto più intensi, nuovi e fantastici della TV. Hai riso di gusto con quei videogame così di nicchia e ti sei sentito speciale, compartecipe di un tesoro che in pochi possedevano.

Poi, grazie a internet, hai scoperto che milioni di persone nel mondo hanno amato gli stessi giochi e che la nicchia non era tale. Hai assunto la prospettiva storica, hai capito il valore artistico di quelle opere e hai dato un volto e un nome ai loro autori.

A un certo punto hai scoperto chi fosse Ron Gilbert, l'Autore (con la maiuscola) di "Maniac Mansion" e della saga di "Monkey Island". Hai letto la sua biografia su Wikipedia e i post sul suo blog. Hai riversato su di lui l'ammirazione astratta dei tuoi 13 anni.

Nel frattempo però la tua vita andava avanti. Il liceo, l'università, una laurea in giurisprudenza, la professione legale. Il tempo per giocare ha cominciato a tendere a zero.

Il ricordo però resta indelebile. E col tempo anche l'interesse professionale ha cominciato a convergere in quella direzione, se ti sei peritato di indirizzare le tue attività legali verso una branca del diritto che riguarda i media, le nuove tecnologie e i videogiochi.

Così un giorno ti capita di fare quattro chiacchiere con il Mito Ron Gilbert, il creatore di "Monkey Island", sul rapporto tra diritto e videogame. Ed è l'occasione giusta per toglierti tutte le curiosità di bambino e di adulto, in un colpo solo.

Ron, quando sviluppavate i vostri capolavori alla Lucas Arts pensavate in anticipo ai possibili temi legali (la c.d. compliance by design) o sottoponevate agli avvocati solo le opere finite?
In realtà non pensavano ad alcun problema legale, salvo quelli più palesi che sarebbero sorti, ad esempio, dall'inserire Topolino dentro al gioco. E non abbiamo nemmeno mai "sottoposto" il nostro lavoro agli avvocati. Di tanto in tanto qualcuno nel team sollevava un qualche dubbio e allora chiedevamo agli avvocati se lì ci fosse un problema legale o meno.

Si può dire che i legali abbiano dato un qualche contributo creativo ai vostri lavori? Anche soltanto sconsigliandovi di fare qualcosa come volevate farla e spingendovi a soluzioni alternative?
Non ricordo un caso in cui ci abbiano sconsigliato di fare qualcosa come volevamo farla e poi sia uscita fuori un'idea migliore. Ne "Il Segreto di Monkey Island" c'era un gigantesco Q-Tip (marca di cotton-fioc) da usare per aprire una testa di scimmia gigante che serviva da portale per attraversare l'isola. I legali ci dissero che non potevamo chiamarlo Q-Tip perché era un marchio registrato e, cosa ancora più grave, perché ne avremmo rappresentato un uso scorretto (cioè infilarlo dentro l'orecchio, cosa espressamente sconsigliata sulle scatole di Q-Tip, ma che io trovavo divertente). Alla fine l'abbiamo chiamato cotton-fioc, che è una soluzione meno divertente.

2013-05-19-GuybrushThreepwoodandtheCottonSwab.png

Il cotton-fioc della discordia


Quindi tu vedi i media lawyers come un ostacolo? Io ho sempre pensato che fossero un aiuto. Cioè, l'autore crea l'opera ma è l'avvocato che la difende. Un po' come i nani guerrieri di Warcraft...
Sì e no. I legali sono importanti per difendere i diritti degli autori e delle opere che creano, ma la mia impressione è che la legge non abbia molto senso dell'umorismo. I videogame dovrebbero avere una protezione maggiore quando si muovo in ambiti come la parodia e la satira. Gli avvocati (e la legge) vorrebbero trattare i videogiochi come giocattoli, non come opere creative coperte della libertà d'espressione come i film, la TV o i libri. Voglio dire: il "Saturday Night Live" può prendersi gioco di marche e prodotti come e quanto vuole, mentre io no. Forse c'è qualche differenza giuridica di cui non sono al corrente. Del resto tutto ciò che so di giurisprudenza l'ho imparato da "Law & Order".

Hai mai fatto causa a qualcuno nell'industria dei videogame?
No, ma hanno fatto causa a me. Non fu una cosa carina e mi è costata 500 mila dollari, ma alla fine ho vinto su tutti i fronti.

Di che si trattava? Forse problemi di copyright rispetto al romanzo "Mari stregati", da cui "Monkey Island" prende ispirazione?
Ma no. Mi sono ispirato solo in parte a "Mari stregati", le mie storie sono molto lontane da quella e non l'ho mai percepito come un problema legale. Del resto se ispirarsi a qualcosa costituisse una criticità legale, il 90% degli sviluppatori di videogame dovrebbe pagare i diritti a Tolkien.

Allora perché ti hanno fatto causa? Sono curioso come... una scimmia.
Per la verità è una storia un po' triste e non sono riuscito ancora a digerirla.

Be', parlarne fa bene.
Diciamo che per fortuna adesso sono in buoni rapporti con la società che mi ha fatto causa (15 anni fa), e non voglio creare problemi ricordando questa vecchia storia. Per fortuna ho avuto un avvocato molto smart, e alla fine ne sono uscito vincitore.

Il che dimostra che i legali, in fondo, servono davvero a...

Read Post

La difesa di Megaupload

(1) Comments | Posted May 15, 2013 | 7:52 AM

Dopo "La guerra dei vent'anni" su Canale 5, arriva in rete un nuovo pamphlet difensivo di impatto uguale o persino superiore (anche se di poco). Oggetto di difesa stavolta non sono le eleganti cene di B. ma Megaupload, il più grande crogiolo di pirateria informatica di...

Read Post

Il profilo Facebook di Luigi Preiti

(16) Comments | Posted April 29, 2013 | 9:57 AM

Prime ore dopo la sparatoria di Palazzo Chigi. Gli investigatori dilettanti frugano i social network in cerca di informazioni sul pistolero Luigi Preiti.

Su Facebook c'è un Luigi Prieti che sembra proprio lui, anche se forse non lo è. Posta soltanto contenuti cattolici: la...

Read Post