Alessandro Cusinato Sa Come Vivere La Vita Al Massimo

Iniziamo con una piccola introduzione generale. Come Ti descriveresti?

Mi chiamo Alessandro e la mia passione per la scrittura va oltre ogni cosa. Mi piace immaginare, sognare e trascrivere ogni pensiero cercando di trasformarlo in una bella storia. Amo la natura, gli animali, leggere, e soprattutto viaggiare con lo zaino in spalla. Mi emoziono alla vista di un luogo nuovo . Sono sempre alla ricerca di sensazioni positive nascoste in un prato, in un bosco, lungo un fiume, in un libro o dentro una persona. Ho scritto il mio primo romanzo “L’Isola di Breeze” - Amazon.it

Che cosa ti porta a viaggiare?

Sono ispirato dalla mia curiosità, sento un richiamo a cui non posso resistere che mi spinge a scoprire e conoscere nuovi posti, nuove culture, nuove civiltà. Voglio andare a vedere con i miei occhi se ciò che vedo in un documentario o leggo in un libro è tutto vero, e voglio emozionarmi. Voglio toccare con mano un monumento di qualche popolo antico, sentire il profumo delle ceneri di un vulcano, vedere i colori di un tramonto in un deserto, parlare alle piante di una foresta. Sono queste le cose che mi fanno sentire vivo e felice.

Qual'è stata la tua più grande sfida in viaggio?

La mia sfida più grande è stata quella di intraprendere il mio primo viaggio in solitaria. Essendo appassionato di natura e storia antica, ho scelto il luogo per più magico al mondo, il sogno della mia vita: il MACHU PICCHU con la visita di quello che per me è stato l’impero più affascinante di tutti i tempi: L’impero Inca con la sua ammirazione per il culto della Pachamama (Madre Terra) completato dalla meraviglia della natura delle Ande peruviane.

La tua passione per i viaggi puo’ motivare gli altri?

Certo che si. Con le emozioni che faccio provare attraverso le mie foto e i commenti del mio stato d’animo mentre sto vivendo quell’attimo di pura trans emotiva. Mi piace scrivere diari di viaggio che spero servano come ispirazione ad altri viaggiatori che vogliano un giorno visitare lo stesso posto.

Che cosa ti ha fatto decidere di scrivere le tue esperienze?

Per trasmettere agli altri le sensazioni che provo durante un viaggio cercando di farli emozionare facendoli sentire in quel posto e in quell’istante li insieme a me. Scrivere un diario di viaggio e pubblicarlo può essere d’aiuto ad altri avventurieri che ne trarrebbero ispirazione e consigli.

Quanti sono importanti le persone che incontri nei tuoi viaggi?

Le persone che incontro mi donano un’energia paragonabile ai luoghi che essi abitano. Non si smette mai di imparare e ogni singola persona conosciuta mi arricchisce del suo bagaglio di esperienza di vita. E’ uno scambio culturale che ti fa crescere, maturare e aprire gli occhi su molti scenari.

Personalmente mi sta facendo riflettere sul modo in cui noi occidentali viviamo, su alcune cose che non condivido più e che la nostra società ci impone di fare per vivere. Ad esempio il lavorare tanto per guadagnare di più, per avere la macchina o il cellulare più bello solo per apparire. Ma cosi facendo trascuriamo la vera vita costituita dal fare ciò che ci rende felici come i viaggi, la natura, gli hobby, lo sport, la famiglia e tutte le altre cose che ci fan sentire bene. La nostra società ci fa ammalare di stress portandoci all’egoismo e alla falsità.

Viaggiando si scopre la vera vita che non è la nostra di tutti i giorni. Si impara a dare più importanza alle cose non materiali e alle emozioni. In alcuni posti del mondo si vive meglio e con allegria pur essendo più poveri materialmente. Ma si è ricchi dentro nell’animo e nel cuore perché si apprezza di più madre natura e la semplicità.

Quali sono gli obbiettivi piu grandi della tua vita?

Due sogni li ho realizzati pochi mesi fa. Il primo era quello di pubblicare il mio primo romanzo d’avventura “L’Isola di Breeze” ispirato appunto ad episodi accaduti nei miei viaggi. Il secondo era quello di intraprendere un’avventura in solitaria nel posto dei miei sogni “Machu Picchu”. Questa esperienza mi ha rafforzato tantissimo interiormente. Volevo ritrovare me stesso, cercare di capirmi dentro e superare i miei limiti. E’ stata l’esperienza più bella di tutta la mia vita e il 18 agosto 2017 a Machu Picchu il più bel giorno della mia vita! Ora posso dire tranquillamente che se ci si crede davvero qualsiasi sogno si può realizzare. I miei prossimi obbiettivi sono quelli di visitare ogni singolo posto del mondo scrivendo molti racconti e romanzi. Sono un ambientalista e cercherò di dare una mano a salvaguardare la natura e gli animali del nostro splendido pianeta.

Dove Puo’ cercarti chi vuole scoprire qualcosa in piu’ su di te e sui tuoi racconti?

Sul mio Blog oppure sulla mia pagina Facebook Scri Viaggiando , e leggendo il mio romanzo 'L'Isola di Breeze'

This post was published on the now-closed HuffPost Contributor platform. Contributors control their own work and posted freely to our site. If you need to flag this entry as abusive, send us an email.
CONVERSATIONS